Arruolati gli adolescenti nelle truppe dei ribelli siriani

Sabrina Carbone

Damasco

ImmagineSecondo l’ultimo rapporto della Human Rights Watch, gli adolescenti siriani arruolati nella Armata siriana libera hanno una età compresa tra i 14 e i 17 anni e al momento dell’arruolamento sono completamente analfabeti. “Avevo un kalachnikov, e ho aperto il fuoco ai posti di controllo per catturarli e prendere le loro armi”, questa è la dura testimonianza rilasciata da Majid, 16 anni, alla organizzazione per la difesa dei diritti umani (HRW) e ha aggiunto di aver partecipato ai combattimenti contro l’armata di Bachar el-Assad. Reclutati dalla Armata siriana libera (ASL) per varie missioni come il riconoscimento o il trasporto di materiale militare, alcuni adolescenti hanno comunque partecipato agli assalti della forza armata. “Aiutiamo la ASL a portare gli approviggionamenti dalla Turchia, in sintesi le armi. “Portiamo munizioni e Kalachnikovs. Ho conosciuto soldati della ASL e sono stati loro a chiedermi di aiutarli”, testimonia Raed di 14 anni che, a giugno del 2012 durante una missione alla frontiera turca, era rimasto ferito da una pallottola dell’armata governativa. “La pallottola aveva colpito i nervi della mia gamba, sono rimasto mutilato e non posso muovermi. Ho già subito quattro interventi chirurgici e devo farne ancora tre, non so se un giorno io potrò ancora camminare” ha concluso Raed. L’arruolamento delle reclute non considera il criterio dell’età ma privilegia le competenze individuali. “I compiti che bisogna svolgere dipendono da te, spiega Majid. Se sei coraggioso, loro ti mandano a combattere ai posti di controllo. Veniamo istruiti a sparare a smontare e a rimontare un’arma, a mirare al bersaglio”. Dopo aver passato diversi mesi a combattere Majid è stato finalmente scartato dalla sua brigata. La ONG siriana che censisce i morti e i detenuti, senza una data ben precisa, conta almeno 17 giovani ragazzi morti durante i combattimenti, senza togliere che una volta interrogati dalla HRW questi ragazzi sono considerati “segmenti particolarmente vulnerabili della popolazione siriana”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...