La tregua Natalizia durante la Prima Guerra Mondiale

treguanavidadtrincherasSabrina Carbone

La Prima Guerra Mondiale sembra essere stata dimenticata dalla memoria collettiva popolare, comparata alle Seconda. Mentre al S.G.M.hanno prodotto infiniti film e documentari (affermando sempre la stessa cosa), sulla Seconda Guerra Mondiale,
mentre sulla Prima sono state realizzate un pugno di rassegne cinematografiche e resta una incognita per molte persone. Tutto il Mondo conosce Hitler, un nazista o un Alleato,
ma non sono in molti a sapere chi era il Kaiser Guglielmo, un prussiano o l’Accordo Cordiale. In una Europa che sembrava un vespaio e con le grandi potenze desiderose di espandere le loro frontiere, covava in seno a questa situazione la Prima Guerra Mondiale: l’assassinio dell’arciduca d’Austria, Francesco Ferdinando, erede al trono dell’Impero Austroungarico. L’Arciduca veniva assassinato a Sarajevo in Serbia, che era al tempo sotto l’influenza dell’Impero Austroungarico. La prima Guerra Mondiale è stata una grande partita di Risk giocata tra ubriachi, che ad ogni coppa che bevevano, commettevano qualcosa di rozzo più grande del primo. E’ stata una guerra atroce e crudele, ingiustamente dimenticata dai “mass media”, nonostante siano morti 30 milioni di persone. Non voglio sondare sui motivi che portano a conoscere più la Seconda Guerra Mondiale, rispetto alla Prima. La differenza non è insita nell’EEUU che comunque ha partecipato alla Prima Guerra Mondiale, con cartelli per arruolare i più “eleganti” rispetto alla Seconda. Gli Inglesi e i Tedeschi erano le teste visibili della Grande Guerra. Quel conflitto che era stato una lotta per dimostrare chi rispondeva all’egemonia europea, al poderoso Impero inglese o al meno poderoso, ma comunque emergente o comunque ancora emergente Impero Tedesco. La lotta simpatizzava per gli inglesi e per i suoi alleati, dovendo pagare alla Germania i piatti rotti. L’Austria e l’Ungheria spariscono e la Germania perde parte del suo territorio come “bottino di guerra”. Questa umiliazione da parte dell’Accordo Cordiale, è stata uno dei motivi per cui Hitler aveva dato inizio alla Seconda Guerra Mondiale. Nonostante le brutalità prodotte durante la Prima Guerra Mondiale, hanno avuto luogo dettagli veramente emozionanti. Nel fronte belga di Ypres, i tedeschi e gli alleati, erano stati coinvolti in una terribile guerra di trincee. I ritiri in quelle tombe a cielo aperto erano stati numerosi e quello che non facevano i proiettili dei nemici, lo facevano il freddo e le malattie. Il Natale era alle porte e gli animi delle truppe erano tristi. I comandi tedeschi per dare speranze ai loro soldati, inviano doppie razioni di cibo, tabacco e alcool, come anche abeti e ornamenti natalizi, per distrarli dalla difficile realtà, almeno per un paio di ore. La sorpresa degli alleati quando sentivano cantare i tedeschi illuminati da quelle luci natalizie era maiuscola. Lontani dall’attaccare in quel momento tanto propizio, gli alleati li emulavano e cantavano gridando: “The first Noel, the angel did say” e i tedeschi rispondevano con “Adeste Fideles”. Sembrava una Guerra di karaoke. Dopo che avevano scambiato gli auguri natalizi a viva voce, erano usciti entrambe le fazioni da quelle nicchie da dove combattevano e avevano iniziavato a scambiarsi tabacco, cioccolato e alcool con il nemico. L’uomo aveva vinto il soldato e aveva firmato una tregua per alcune ore. Ma non era solo questo, il giorno dopo un soldato scozzese era comparso con un pallone da calcio. Quelli che 24 ore prima erano stati nemici disposti a uccidere, adesso erano i contendenti di una partita di calcio. L’incontro veniva disputado con una grande eleganza, tendendo la mano al rivale quando questo cadeva a terra e rispettando il regolamento al massimo. Il Tenente tedesco Niemann scriveva nelle sue carte: Un soldato scozzese è comparso con un pallone da calcio, e in pochi minuti abbiamo iniziato a giocare. Gli scozzesi hanno costruito la porta con alcuni berretti,e noi abbiamo fatto lo stesso. Non è stato per niente semplice giocare su un terreno gelato, ma questo non ci aveva demotivato. Abbiamo rispettato con rigore le regole del gioco, anche se la partita è durata solo un’ora e non avevamo l’arbitro. Molti calci in lungo hanno tiravato fuori area il pallone. Tuttavia, questi giocatori cadetti nonostante la stanchezza hanno giocato con molto entusiasmo. Noi, tedeschi, abbiamo scoperto con sorpresa come gli scozzesi giocano con le loro gonne senza avere nulla sotto. Inoltre abbiamo scherzato ogni volta che una folata di vento mostrava le parti occulte ai “loro nemici” di ieri. Ma, un’ora dopo, quando il nostro Ufficiale capo era stato informato di quello che stava accadendo, la partita è stata sospesa. Poco più tardi eravamo tutti nelle nostre trincee la fratellanza era finita. La partita era iniziata con un marcatore di tre gol a favore nostro e due gol contro. Fritz aveva segnato 2 gol mentre Tommy uno”. Nonostante l’affronto continuava in tutta Europa, nel fronte di Ypres no. Entrambe le truppe (infrangendo gli ordini dei superiori) erano dedite a fare una guerra finta, lanciando un paio di colpi di mortaio in una zona dove non c’erano nemici. Come una barzelletta di Gila, entrambi le truppe avevano concluso che non valeva la pena morire per gli interessi di pochi ricchi i cui figli non calpesteranno mai un campo di battaglia. Un altro buo esempio che quando l’uomo vuole, può fare le cose bene…volere è potere

Annunci

One thought on “La tregua Natalizia durante la Prima Guerra Mondiale

  1. http://hd-pvr.org/ febbraio 12, 2013 / 2:17 am

    Hi! Someone in my Facebook group shared this website with us
    so I came to check it out. I’m definitely enjoying the information. I’m bookmarking and will be tweeting this to my followers!
    Terrific blog and excellent style and design.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...