MSF continua la sua attività in Malì

Sabrina Carbone

ImmagineTre settimane dopo il debutto delle operazioni militari nel nord del Malì, Medici Senza Frontiere (MSF) continua a lavorare nella regione di Mopti,Gao, Ansango, Konna, Dounteza e Tombouctou, fornendo le cure mediche vitali e la chirurgia d’urgenza ai pazienti.

Fornire l’essenziale delle cure mediche primarie e secondarie

A Konna, zona cerniera tra il nord e il sud del Mali dove MSF ha avuto accesso la scorsa settimana, lo staff medico ha già effettuato più di 600 visite. E’ stato allestito un nuovo centro sanitario dopo che il personale medico aveva perduto la sola struttura medica nella città, MSF ha curato quattro pazienti, tre dei quali sono bambini rimasti feriti dopo aver giocato con delle munizioni non esplose. I bambini sono stati ricoverati nel centro di Konna e successivamente trasferiti all’ospedale di Sévaré per continuare i trattamenti. Più a nord, a Douentza, MSF ha continuato a lavorare nell’ospedale della città. L’équipe medica è rimasta nell’ospedale tutto il giorno durante gli intensi bombardamenti nella città e ha realizzato circa 450 visite mediche a settimana. Attualmente la situazione è più calma, il numero delle visite ebdomadarie sono aumentate di poco, riportando una media di 500 visite a settimana. I medici hanno anche curato tre pazienti rimasti feriti dalle pallottole del 29 gennaio, e hanno trasferito un ferito all’ospedale di Sévaré. Le cliniche ambulanti restano sospese a causa della presenza di mine nella regione. MSF ha comunque aumentato la sua capacità di interventi chirurgici e approvvigiona le sue forniture mediche allo scopo di rafforzare i servizi medici. A Tombouctou, le attività mediche sono in corso, in pediatria, in ostetricia, nei casi urgenti e per le cure mediche. Negli ultimi venti giorni, MSF ha curato quasi 30 feriti presso l’ospedale di Tombouctou. Dopo gennaio, lo staff che opera nel territorio, ha avanzato circa 9000 visite mediche regolari nella regione. Forniture mediche e medicinali sono stati rilasciati ai nove centri che MSF sostiene nella regione di Tombouctou. MSF lavora nella regione di Tombouctou da oltre dieci mesi e continua a curare un gran numero di pazienti. Nel 2012 MSF ha assicurato 50.000 visite mediche (circa un terzo compreso i casi di malaria), ha ospitato 1.600 persone e ha effettuato più di 400 operazioni chirurgiche.

Attività a Gao

MSF lavora in due centri di sanità siti dentro la città e nelle zone limitrofe di Gao, nelle comunità di Wabaria e Sossokoira. Le attività di Chabaria, sono state temporaneamente sospese per problemi di sicurezza. Ogni giorno, lo staff medico effettua circa una sessantina di visite mediche in ogni centro. Questo numero è rimasto stabile da quando i conflitti sono aumentati, ma MSF ha dovuto sospendere le sue attività cliniche ambulanti per i casi urgenti, che non potevano attendere nelle basi mediche. Più a sud a Ansongo, MSF ha prestato delle cure primarie e secondarie, come anche interventi chirurgici, all’ospedale locale, assicurando la consegna delle medicine e permettendo ai medici di poter agire con prontezza nei casi di afflusso di feriti.

Preoccupazione per i rifugiati

L’Organizzazione delle Nazioni Unite, ha registrato 380.000 cittadini del Malì fuggiti nell’interno o che vivono come rifugiati nei Paesi vicini dall’inizio del 2012. L’agenzia indica che oltre 150.000 rifugiati hanno continuato a fuggire verso la Mauritania, il Niger, Burkina Faso e l’Algeria, e circa 6.000 nuovi rifugiati sono stati registrati in Mauritania, nel Niger e a Burkina Faso a gennaio.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...