Africa – Anticoncezionali a lunga durata, 27 milioni di donne sterilizzate

Guinner-World-Records1

Sabrina Carbone

Oltre ventisette milioni di donne appartenenti ai Paesi più poveri del mondo, saranno annesse,a Jadelle®, un impianto anticoncezionale reversibile a lunga durata, di efficacia provata e a un prezzo ridotto di oltre il 50%. Questa è l’affermazione confermata in un comunicato stampa giunto al Sud Quotidien in seguito a un accordo concluso tra un gruppo di partners del settore pubblico e privato.
Il programma di accesso a Jadelle, sviluppato dal partenariato tra la Bayer HealthCare AG, la fondazione di Bill& Melinda Gates, la CHAI (Clinton Health Access Initiative), il Governo norvegese, americano e svedese, il CIFF (Children’s Investment Fund Foundation), e il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (FNUAP), che hanno preso parte al movimento lanciato al Summit di Londra sul piano famigliare è stato presentato nel mese di giugno del 2012. Secondo i termini di un comunicato stampa giunti al Sud Quotidien, i dirigenti di numerosi Paesi hanno preso l’impegno di dare accesso alla contraccezione nei Paesi in via di sviluppo da qui al 2020. In risposta all’appello che richiede una collaborazione più efficace tra il privato e il pubblico al Summit di Londra sul piano famigliare, i partners hanno negoziato questa riduzione del prezzo per permettere a questo metodo poco utilizzato e che è globalmente più abordabile e accessibile alle donne, allo scopo di allargare entro i termini le opzioni di contraccezione disponibili. Il comunicato indica che in virtù dell’accordo firmato, il prezzo unitario di Jadelle® sarà fortemente riabbassato a iniziare dal 1° gennaio 2013 in oltre 50 Paesi di tutto il mondo. L’impianto che è stato pre-qualificato dall’OMS da settembre del 2009, offre una contraccezione efficace alle donne, per una durata di circa 5 anni. Lo stesso comunicato precisa che una volta messo in atto il programma di accesso a Jadelle, lo stesso permetterà di evitare oltre 28 milioni di gravidanze non desiderate tra il 2013 e il 2018, con l’intento di evitare, entro i termini, la morte di quasi 280.000 neonati e di 30.000 madri. Il programma, inoltre, permetterà di realizzare una economia di 250 milioni di dollari americani sui costi della sanità del globo. Le grandi agenzie come FNUAP e l’USAID, come anche i fornitori privati hanno comunicato attualmente la riduzione dei prezzi ai loro uffici nazionali e ai partner dei Governi, allo scopo di assicurare che il nuovo prezzo venga riflesso nei piani di distribuzione della contraccezione, cita il comunicato. E’ stato osservato che oggi, più di 200 milioni di donne e giovani donne dei Paesi in via di sviluppo che sperano di evitare le gravidanze non hanno mai avuto accesso a un metodo di contraccezione moderno.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...