ACNUR rivela attacchi ai civili nella Repubblica Centroafricana

Sabrina Carbone

15 marzo 2013

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR) ha rivelato una serie di attacchi alla popolazione civile nel Sudest della Repubblica Centroafricana. Fatoumata Lejeune-Kaba, portavoce della ACNUR a Ginevra, ha dichiarato che lunedì 11 marzo, il gruppo ribelle Seleka, il quale da due mesi ha firmato un accordo di pace con il Governo, ha attaccato e preso la località di Bangassou. “I ribelli sono avanzati verso Est in direzione della popolazione di Zemio, dove sono stati alloggiati quasi 3.300 rifugiati congolesi” ha riferito il portavoce. Inoltre ha aggiunto che sarà un rischio per la sicurezza, l’avanzata delle forze ribelli, la quale compromette l’assistenza alla popolazione spiegata e ai rifugiati di questa zona. Infine, ha precisato che ACNUR è stata obbligata a inviare temporaneamente la maggior parte del suo personale a Bangui, la capitale centroafricana con la conseguente riduzione degli aiuti ai civili colpiti nel Sudest del paese.
01-04-2013carchildren

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...