Preoccupazione dall’ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani sulle voci relative alle modifiche della Costituzione ungherese

Sabrina Carbone

rupert-colvilleLe Nazioni Unite hanno espresso preoccupazione per l’adozione da parte dell’Ungheria di un emendamento della costituzione che minaccia l’indipendenza del suo sistema giudiziario, e hanno sottolineato che ciò potrà avere un effetto profondo sui diritti umani dei loro cittadini. Secondo l’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, ( OHCHR ), la modifica della Legge fondamentale (costituzione) è stata adottata dal Parlamento ungherese senza un adeguato dibattito pubblico sulle questioni che possono interessare i diritti umani della popolazione. “Il nuovo emendamento potrà inoltre rafforzare i poteri già efficaci sulla Magistratura detenuti dal Presidente dell’Ufficio Nazionale giudiziario, ha riferito ai giornalisti il portavoce dell’OHCHR, Rupert Colville, a Ginevra. “Per esempio, l’emendamento sostiene il diritto del Presidente di riassegnare i casi a un giudice diverso, una disposizione che è stata precedentemente adottata come misura transitoria e successivamente è stata dichiarata come incostituzionale dalla Corte Costituzionale”. Questa disposizione è anche una violazione della Convenzione dell’Unione Europea in materia dei diritti dell’uomo, alla quale l’Ungheria fa parte. “Questo quarto emendamento sulla Legge fondamentale desta una serie di preoccupazioni in vari settori, come le possibili minacce all’indipendenza del potere giudiziario, che rientrano nell’autorità e nella giurisprudenza della Corte Costituzionale e, per estensione, nello stato del diritto in generale” ha precisato Mr. Colville. Questi ha inoltre accolto con favore le recenti dichiarazioni le quali attestano che l’Ungheria riconosce il ruolo della Commissione di Venezia nella consulenza sul rispetto delle norme internazionali e regionali. Fondata nel 1990, la Commissione è l’organo consultivo del Consiglio d’Europa sulle questioni costituzionali. Mr. Colville ha aggiunto che OHCHR continuerà a monitorare da vicino la situazione.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...