L’ottanta per cento dei bambini malati di tubercolosi sono stati contagiati dai famigliari senza trattamento

Sabrina Carbone

ImmagineOgni anno è atteso all’INSN la classifica dei 150 casi colpiti da questa malattia. Circa l’80% dei bambini infetti dalla tubercolosi nell’Istituto Nazionale della Salute del Bambino (INSB) sono stati contagiati da un famigliare adulto che soffre della malattia senza essere stato sottoposto a una terapia, ha rivelato Hernan Del Castillo, coordinatore della Strategia sulla Tubercolosi di questo centro specializzato del Ministero della Salute (MINSA). “Rendo noto che ogni anno è atteso all’ISNS una statistica dei 150 casi riguardanti i bambini infetti da questa malattia. I tassi di ricaduta sono bassissimi. Quelli più gravi sono quelli con Resistenza ai farmaci antimicrobici perchè la durata del trattamento è di uno o due anni” ha sottolineato, ragguagliando che nei bambini le manifestazioni della tubercolosi non sono molto chiare come negli adulti, e ha segnalato che il minore non ha tosse, non ha febbre ha solo a volte un decadimento che può essere confuso con stanchezza.
Importanza del depistaggio
“Per questo motivo è importante realizzare il depistaggio dei contatti con gli adulti che soffrono di questo male per identificare sia quelli infetti dalla tubercolosi sensibile che quelli infetti da quella resistente. Ed è proprio qui che dobbiamo vincere la battaglia, in modo da tagliare il numero dei casi dei bambini infetti” ha messo in rilievo Del Castillo.

Prevenzione

Del Castillo ha sottolineato che i genitori devono compiere una adeguata alimentazione davanti ai primi sintomi di problemi respiratori, specialmente se durano da due settimane o più, e devono portare il bambino verso un depistaggio della malattia. “La prima cosa da fare è la prevenzione e in secondo luogo depistare ogni persona che ha la tosse con muco da oltre 15 giorni. Il paziente deve recarsi presso la Asl più vicina e identificare se soffre di tubercolosi”, ha concluso.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...