12 aprile 1204: Presa di Costantinopoli da parte dei Francesi e fondazione dell’Impero dei Latini

Sabrina Carbone

Prise-ConstantinopleLe prime tre crociate avevano avuto come oggetto la liberazione della Terra Santa, e i cristiani avevano combattuto contro i Turchi, tuttavia la quarta crociata era stata differente da tutte le altre, i cristiani erano tornati sul luogo e si erano ribellati ad altri cristiani fondando, strada facendo, un nuovo Impero che era stato chiamato Impero dei Latini. Ma osserviamo come è stata raggiunta questa singolare rivoluzione. Mentre a Venezia c’erano i Crociati, Alexis Comnène, figlio di Isaac Comnène, Imperatore di Costantinopoli, era venuto a implorare il loro soccorso per avanzare contro il tiranno Alexis suo nonno, che aveva fatto forare gli occhi all’Imperatore, usurpando il trono. I Francesi, che formavano il maggior numero dei crociati, si erano diretti a Costantinopoli, accompagnati dalle truppe veneziane e dal loro doge Dandolo, che aveva voluto prendere parte a questa spedizione. Questi avevano attaccato la città e l’avevano espugnata in sei giorni. Isaac ritornato sul trono, moriva pochi giorni dopo, e suo figlio Alexis prendeva il suo posto, mancando alle promesse che aveva fatto ai Francesi, i quali si erano ritirati delusi dal suo comportamento. Dal momento che i Francesi avevano fatto scoppiare molti disordini con la presa di Costantinopoli, i Greci iniziavano a nutrire un grande odio contro Alexis, il quale li aveva minacciati, e subito dopo li aveva mandati a vivere fuori da Costantinopoli, perchè il popolo iniziava a ribellarsi contro di lui. Alexis Ducas, soprannominato Mursuphle, uomo di poco conto ma con  grande dignità, era a capo dei ribelli, lo aveva preso, e lo aveva ucciso dichiarandosi Imperatore. Questo usurpatore, per compiacere il popolo di Costantinopoli, aveva dichiarato guerra ai Francesi che erano ancora in Grecia. I Francesi dal loro canto, per la seconda volta, assediavano Costantinopoli, e malgrado la resistenza dei Greci, che era stata grande, l’avevano presa d’assalto il 12 aprile. Mursuphle dopo aver regnato due mesi e mezzo si dava alla fuga. I vincitori erano abbandonati a ogni eccesso di furore e di avarizia. Anche le chiese erano state saccheggiate, e ciò che degradava maggiormente il carattere della nazione, che i Francesi, avevano saccheggiato, e nella quale erano soliti a ubriacarsi, dove cantavano e accarezzavano le donne nella cattedrale. ” Racconta Fleuri: “Le reliquie venivano gettate in luoghi immondi, profanavano i vasi sacri, una prostituta danzava nel Santuario e si sedeva sul pulpito patriarcale”. I Francesi erano anche i capi a Costantinopoli, e avevano eletto come Imperatore dei Greci Beaudoin, Conte delle Fiandre. Inoltre avevano lasciato la spedizione nella Terra Santa per continuare a gestire l’Impero che avevano conquistato. Quest’ultimo era stato chiamato Impero dei Latini e durerà cinquantotto anni. I Greci si erano ribellati nel 1261, e avevano cacciato i francesi, e avevano eletto come Imperatore Michele Paleologo. I principi della casa Imperiale di Comnène non si erano persi d’animo durante la distruzione dell’Impero, infatti, uno di loro, tra il mare e il Monte Caucaso, formava un piccolo Stato, al quale dava il titolo magnifico di Impero di Trebizonda. Questo nuovo Impero esisterà fino all’invasione dei Turchi, e sarà minato fino all’Impero d’Oriente nel 1453.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...