Il Museo di Parigi ha organizzato una raccolta di giocattoli per i bambini rifugiati siriani

100kb

Firmato e Tradotto Sabrina Carbone

Leggere un raggio di sole è una cosa meravigliosa, anche se non ho svolto mai il ruolo di maestra per vari motivi, nei miei corsi di tirocinio, mi hanno insegnato che i giochi sono per i bambini non solo un motivo di svago, ma anche un motivo di apprendimento e di socializzazione e leggere questo articolo dell’UNHCR, mi ha commosso. Ho tradotto per i miei lettori queste bellissime righe perchè tutti possano sensibilizzare il mondo con piccoli ma grandi gesti che riportano un sorriso a chi lo ha dimenticato. Gaziantep, Turchia, 25 aprile (UNHCR)- 51792f7b6I bambini rifugiati dalla Siria hanno pochi motivi per sorridere. Due anni di conflitto in patria hanno portato una grande sofferenza a loro e ai loro genitori. Ma in Turchia, un gruppo di bambini rifugiati siriani hanno ricevuto qualcosa che ha portato un po’ di sole nella loro vita, un carico di 60 scatole di giocattoli inviati dai bambini della Francia. I giocattoli sono stati raccolti dal Museo Quai Branly di Parigi, con l’aiuto della agenzia per i rifugiati delle Nazioni Unite e la Fédération des Associations d’Anciens du Scoutisme (FAAS). Il gruppo di carità, Aviation Sans Frontières (Aviazione senza frontiere), ha organizzato e sostenuto il costo del volo dei giocattoli per la città di Gaziantep nella Turchia meridionale, dove sono stati raccolti e portati nelle scuole materne e nell’asilo nido del Nizip 1 e 2 Nizip campi profughi. Le scuole offrono una formazione a 736 bambini siriani di età compresa tra i tre e i cinque anni. “I bambini erano molto eccitati e divertiti mentre giocavano con i giocattoli”, ha dichiarato l’UNHCR tramite la Pubblica Informazione Associata, di Selin Unal, che era presente alla distribuzione. “Le autorità turche, hanno amministrato i campi, grazie alla UNHCR e ai partner coinvolti nella organizzazione di questo progetto”.
Nel corso dello scorso anno, gli scolari francesi hanno preso parte ai seminari presso il Museo Quai Branly, specializzato nell’arte indigena, nella cultura e nella civiltà dell’Africa, dell’Asia, dell’Oceania e delle Americhe. In quello che è diventato una campagna annuale, i bambini parigini sono stati invitati a portare alcuni dei loro giocattoli in buone condizioni e a assemblare un altro giocattolo con materiale riciclabile, imparando a conoscere, allo stesso tempo, la situazione dei bambini rifugiati della loro età, che sono stati costretti ad abbandonare le loro case a causa della guerra o della persecuzione. Quest’anno, grazie ad una grande mobilitazione da parte della FAAS, che è affiliata alla International Scout e a Guide Fellowship, sono stati raccolti più di 2.000 giocattoli. Il personale della Aviation Sans Frontières, della UNHCR e del Museo hanno contribuito a confezionare i giocattoli. La Turchia ospita circa 400.000 rifugiati siriani, molti dei quali sono bambini. Questi includono circa 192.000 rifugiati che vivono nei campi gestiti dal Governo in otto province e più di 200.000 rifugiati in aree urbane. Ogni giorno in Turchia, arrivano tra i 300 e i 400 nuovi rifugiati siriani. I rifugiati siriani sono stati forniti di riparo, cibo, assistenza sanitaria, di sicurezza e istruzione, compreso i corsi di formazione professionale. La risposta umanitaria per l’afflusso dei rifugiati siriani è coordinata dal Disaster Relief Agency del Consiglio dei Ministri, con il supporto operativo della Mezzaluna Rossa turca e di altre agenzie. La UNHCR fornisce consulenza tecnica, assistenza e generi di soccorso non alimentari.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...