‘Il Principe di Maranello’ al GP di Silverstone: Furia a cavallo della Ferrari

Firmato Sabrina Carbone

download (2)Il ‘Principe’ di Maranello, è stato premonitore, “Tutto può succedere anche un ritiro di Vettel”, forse Alonso è stato ispirato dal grande Drake che dall’alto dei cieli prega per la sua amata scuderia Ferrari. Al Gran Premio di Silverstone, in Gran Bretagna, sotto accusa le gomme Pirelli. Il primo a bucare l’anteriore è stato Hamilton, a seguire Massa, Vergne e Perez. Whiting ha pensato di sospendere la gara per motivi di sicurezza, e a tal proposito per mercoledì, 3 luglio, è stata stabilita in agenda al Nurburgring, in Germania, una riunione tra lo Sporting Working Committee e Pirelli. Finalmente il monologo tedesco della Red Bull questo week-end ha fatto una pausa, ma sul podio la Germania continua a esserci, al 1° posto Nico Rosberg, il quale a fine gara è stato ammonito dai commissari per non aver rispettato le bandiere gialle a metà gara tra la curva 3 e la curva 5. Scatenato Fernando Alonso ‘Il Principe di Maranello’ che oltre alle sue meravigliose premonizioni offre sempre uno spettacolo da mozza fiato a noi tifosi. Questa è la gara nonostante i suoi pro e i suoi contro, i sorpassi dell’asturiano riempiono sempre di gioia è bello vederti correre è bello vederti rimontare come Furia non a cavallo del West ma a cavallo della Ferrari. Felipe Massa nonostante gli incidenti di percorso è sempre lì merita un applauso, e un incitamento ad andare sempre meglio. In molti lo hanno criticato in passato ma il brasiliano continua a dare le sue risposte. Altro applauso lo merita Hamilton, che ha ripreso le sue posizioni nonostante la sfortuna della gomma. In sintesi gli ultimi minuti sono stati bellissimi una corsa al podio e una sfida combattuta a denti stretti, per noi è spettacolo, per i piloti è vita e per gli amanti della F1 lo spettacolo è vita. La prossima gara è al Nurburgring e aspettiamo di vedere un’altra gara frizzante. Nella classifica mondiale piloti Vettel nonostante il ritiro resta al 1° posto con 132 punti segue Fernando Alonso con 111 punti, Raikkonen con 98, Hamilton 89, Webber 87, Rosberg 82 punti. Nella classifica costruttori la Red bull  resta al primo posto con 219 punti, segue Mercedes con 171, Ferrari 168, Lotus-Renault 124, Force india 59 e McLaren Mercedes con 37. Crossing finger per tutti che vinca il migliore sperando che la Dea bendata voglia cambiare direzione e aiutare davvero il migliore.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...