Ucciso un candidato albanese alla Assemblea municipale di Sbrica alla vigilia delle elezioni locali

Sabrina Carbone

briridUn candidato albanese nel corso della Assemblea municipale della città di Sbrica nel nord del Kosovo, è morto questo sabato, 2 novembre, dopo essere stato colpito da un agente della Polizia kosovara che in quel momento era fuori sevizio, alla vigilia delle cruciali elezioni, ha reso noto il suo partito e la Polizia. Durante i comizi per la prima volta sono state incluse le aree del nord del Kosovo di maggioranza serba. La votazione è vitale per adempiere gli accordi che sono stati firmati ad aprile tra Belgrado e Pristina, in base ai quali le autorità serbe hanno rinunciato al controllo, ‘de facto’ del nord del Kosovo. La vittima è Bekim Birinxhikut, di 38 anni, candidato del Partito Alleanza per il Futuro del Kosovo, (AAK), del centro destra il cui principale granaio dei voti è la popolazione albanese che rappresenta il 90% degli abitanti del Kosovo. L’incidente è avvenuto nelle prime ore della sera, vicino a una moschea di Srbica (di maggioranza albanese), nel distretto di Mitrovica, nel nord del Kosovo. Birinxhikut, stava parlando al cellulare quando il suo aggressore, che è stato ricoverato al nosocomio in seguito alle ferite riportate durante l’attacco alla vittima, ha iniziato a sparare dall’interno di un auto, ha informato la stampa locale. “E’ certo che la vittima è stata assassinata da un membro della polizia del Kosovo, in borghese”, ha dichiarato il portavoce della Polizia kosovara, Brahim Sadri. “Dopo l’arresto l’agente ha riportato evidenti ferite alla mano e sono state necessarie le cure mediche. Dopo il suo trasporto in ospedale l’attentatore è stato posto sotto la sorveglianza della Polizia del Kosovo”, ha precisato un altro portavoce delle Forze dell’ordine, Avni Zahiti.

Senza un motivo preciso

Le forze della Polizia, al momento, non sono a conoscenza del movente anche se è chiaro che l’intenzione era quella di svincolarlo dalle elezioni locali di oggi domenica, 3 novembre. tuttavia “in base alle recenti informazioni, le circostanze (dell’assassinio), non sembrano essere relative al processo elettorale che sta avendo luogo oggi”, ha sottolineato la Polizia in un comunicato. Birinxhikut è stato un ex combattente dell’Esercito pro Liberazione del Kosovo (ELK), un gruppo armato indipendentista che era stato implementato nel 1990. Il defunto candidato al consiglio di Srica era rimasto ferito in due occasioni e, dopo la Guerra dei Balcani, aveva aperto in questo agglomerato urbano una attività commerciale. Un prominente dirigente di ELK, Hasim Thaçi, attualmente uno dei leader del partito Democratico del Kosovo, ha inviato le sue più sentite condoglianze alla famiglia.link aiuo

Source: abc.es

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...