Grecia: l’energia della disperazione

Sabrina Carbonebririd

Nel dedalo delle strade di Atene, quattro anni dopo l’inizio della crisi, i segnali di ripresa sono bassi, e i greci che protestano sono decine di migliaia, ma stremati dalle politiche di austerità non scendono neanche più per le strade. Eppure, a prima vista, è difficile percepire la sofferenza della popolazione. Nelle zone dove i negozi hanno messo la chiave sotto la porta nel 2011 sono stati aperti numerosi bar, caffetterie e ristoranti. Durante le vacanze e i week-end, le terrazze sono piene, come anche le stazioni per gli sport invernali e i grandi hotel nelle località balneari. Ma tutto questo è solo un aspetto. Bisogna riconoscere che la maggior parte dei greci stanno lottando per sbarcare il lunario. Alcuni soffrono in silenzio, la maggior parte delle, “persone stringono la cinghia, e tutte le sfere della società sono interessate”, spiega Giannis Elafrou, il giornalista del più grande quotidiano Kathimerini. “C’è una pletora di esempi: le donne partoriscono a casa per non pagare le fatture ospedaliere, le famiglie riprendono i loro genitori a casa per ricevere la loro pensione e ritirandoli dalle di case di riposo, e la maggior parte gli automobilisti non fanno più il pieno, a causa della impennata dei prezzi della benzina, mettono due o tre euro di carburante, sufficienti per raggiungere la stazione della metropolitana più vicina”. Quasi un terzo della forza lavoro è disoccupata (27%), tre volte di più rispetto a due anni fa, e circa un greco su due a malapena riesce a pagare le tasse o le scadenze bancarie, le bollette dell’acqua o dell’elettricità. “L’indebitamento delle famiglie verso la società elettrica DEI ammonta supera i 700 milioni di euro su una popolazione totale di 10 milioni di persone”, ha reso noto Takis Bratsos, un economista.link aiuo

Source: lepoint.fr

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...