Attentato a Beirut, roccaforte di Hezbollah

Sabrina Carbonebririd

beyrouth-beirut-new-afpCinque giorni dopo l’attacco che ha ucciso un consigliere dell’ex Primo Ministro Saad Hariri, una esplosione ha scosso di nuovo questo giovedì, 2 gennaio, i sobborghi meridionali di Beirut, roccaforte di Hezbollah. L’ordigno è un autobomba, e in base alle prime valutazioni i morti sono almeno cinque. L’atto è avvenuto a Haret Hreik, nei sobborghi meridionali di Beirut, roccaforte del gruppo armato libanese Hezbollah. Il canale televisivo Al-Manar del partito sciita evoca un’autobomba, e la notizia è stata confermata dall’Agenzia nazionale libanese (ANI). Cinque persone sono state uccise durante l’attacco, secondo una prima valutazione del Ministero della Salute. Una colonna di fumo usciva dalla zona colpita, dimostrano le immagini trasmesse in televisione, come anche le vetture bruciate e distrutte. L’esplosione arriva pochi giorni dopo l’attacco dove l’ex Ministro Mohammad Chatah è morto Venerdì, 27 Dicembre. Chatah era noto per la sua feroce opposizione al regime di Damasco e a Hezbollah e lo aveva accusato di essere implicato nell’assassinio dell’ex Primo Ministro Saad Hariri. Il Libano è duramente colpito dal conflitto nella vicina Siria, soprattutto da quando Hezbollah ha inviato i suoi uomini a aiutare l’esercito siriano per combattere i ribelli.link aiuo

Source: .france24

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...