L’Ex agente FBI: La polizia ucraina agisce con moderazione, gli Stati Uniti al loro posto usavano la forza letale

Sabrina Carbonebririd

7055bc76d4384f78be2cd45abe83841f_article430bwSe gli Stati Uniti dovevano ad affrontare i violenti radicali come i manifestanti che protestano in Ucraina, rispondevano con la “forza letale” per proteggere se stessi e i cittadini, scrive l’ex agente della CIA e dell’FBI, Chuck Joyner. L’ex poliziotto statunitense che ha rilasciato una dichiarazione perla RT ha condiviso la sua visione professionale sulla preoccupante situazione in Ucraina, in particolare, ha valutato i violenti disordini. “I video che ho visto sono spaventosi. I funzionari addetti al controllo ucraino, a mio parere, hanno mostrato un’incredibile moderazione. Negli Stati Uniti, una situazione di questa portata, veniva repressa con la forza letale”, ha osservato. Inoltre Joyner ha sottolineato che nelle proteste di massa è necessaria una massiccia presenza della polizia per controllarle e perché è difficile fermarle, ha aggiunto. “Se non c’è una forte presenza della polizia negli scontri, gli agitatori diventano più violenti e aggressivi”, ha spiegato. Alla domanda di commentare le dure critiche dell’Occidente nei confronti della Polizia Ucraina, in particolare quelle fatte da Washington, l’intervistato ha risposto “Non posso entrare in merito all’ambito politico, ma posso fare una valutazione dal punto di vista di poliziotto, e ritengo che la polizia ucraina, ha dimostrato un’incredibile moderazione”, ha osservato. “Un ufficiale che deve far fronte una situazione di questo genere, ho visto i video dove gli agenti della polizia bruciano, affronta  una situazione mortale. E’ Vero che negli Stati Uniti hanno il diritto legale a usare la forza letale in risposta agli attacchi, ma qualsiasi critica della polizia in queste circostanze, a mio giudizio non è giustificata”, ha precisato. “Gli ufficiali della polizia sulla scena delle proteste sono apolitici. Sono lì solo per proteggere le vite delle persone e le proprietà. E la loro preoccupazione principale è quella di capire chi sono questi manifestanti, anche se non sono agitatori violenti. La polizia è responsabile di rispondere a questo agire”, ha concluso l’ex agente della CIA.link aiuo

 Source: actualidad.rt

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...