Adolescente negro torturato e incatenato

Sabrina Carbone

La fotografia di un adolescente negro torturato e incatenato a un palo della luce ha scatenato un’ondata di critiche. Un presunto gruppo di «vigilantes» ha deciso di punire il ragazzo per furto. Il 15enne ha confessato agli agenti della polizia che aveva rubato un telefono cellulare il, 31 gennaio di quest’anno, giorno in cui avevano avuto luogo degli eventi a Flamengo, nella zona sud di Rio de Janeiro, segnala il quotidiano ‘O Globo’. ‘Una banda che voleva farsi giustizia’ ha pensato che era opportuno castigarlo in maniera crudele. Infatti è stato picchiato, spogliato nudo, accoltellato e incatenato ad un lampione e legato per il collo a una catena chiusa con un lucchetto per biciclette. Sapendo quello che era successo, l’artista Yvonne Bezerra de Mello, ha chiamato i vigili del fuoco e ha avvisato la polizia e subito dopo l’adolescente è stato ricoverato in un ospedale. La donna ha deciso di fotografare il giovane e di pubblicare la sua immagine nel suo profilo di facebook. La risposta dei media non si è fatta attendere. Tuttavia, non tutti hanno criticato il gruppo che si è voluto far giustizia da solo che sembra si chiami ‘Giustizieri del Flamenco’ e che secondo alcuni mezzi di comunicazione è formato da alcune persone di classe media. Comunque la foto pubblicata da Yvonne ha ricevuto commenti a difesa dei membri di questo gruppo. E’ stata aperta un’indagine sulla aggressione assurda come anche i0bdefca07492190d0b97d73a5b5d0a07_articlel reato che il ragazzo ha potuto commettere. Tuttavia una cosa non giustifica l’altra.

Source: actualidad.rt

Annunci

One thought on “Adolescente negro torturato e incatenato

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...