Virus Ebola l’epidemia si propaga in Liberia casi sospetti anche a Sierra Leone

Sabrina Carbonebririd

Dopo aver colpito il sud della Guinea, il virus Ebola si è diffuso nella vicina Liberia, dove sono stati rilevati sei casi sospetti. In Sierra Leone, casi sospetti sono stati segnalati nel nord del paese, vicino al confine con la Guinea. Mentre da gennaio, l’epidemia Ebola ha provocato sessanta morti nella Guinea meridionale, il virus ha raggiunto la Liberia. Diversi casi sospetti sono stati segnalati in Sierra Leone, oggi Martedì 25 Marzo. “Fino a questa mattina (Lunedì, 24 marzo ndr), sono stati rilevati sei casi di questi cinque sono già morti: quattro donne e un bambino”, ha confermato il Ministro liberiano della Sanità, Walter Gwenigale in una dichiarazione. Queste persone sono venute dal sud della Guinea, dove avevano partecipato a un funerale per farsi curare negli ospedali nel nord della Liberia. Un Dipartimento responsabile della Sanità di Sierra Leone ha reso noto che alcuni casi “sospetti” sono stati rilevati nel distretto di Kambia (nord) al confine con la Guinea. Le équipe mediche sul posto non hanno ancora determinato oggi Martedì, 25 marzo, se i pazienti sono stati infettati dal virus Ebola o un da altro tipo di febbre emorragica.

Analisi in corso

A migliaia di chilometri ad ovest del Canada, una persona con i sintomi della febbre emorragica è stata ricoverata in ospedale poco dopo il suo ritorno dall’Africa occidentale. Ma un test ha dimostrato che non è stata colpita dal virus Ebola. In Guinea meridionale, i casi sospetti di febbre emorragica virale hanno contato 61 vittime. Le prime analisi elaborate su un campione e condotte dall’Istituto Pasteur di Lione, in Francia, hanno dimostrato che questi casi erano effettivamente dovuti al virus Ebola. Questo virus provoca febbre alta, vomito e diarrea. È fatale in molti casi, non esiste alcun trattamento. Il virus si trasmette da uomo a uomo solo attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei come sangue, sperma, feci, sudore o saliva. Solo misure preventive possono prevenire la sua diffusione. Nel tentativo di arginare l’epidemia, i team di Medici Senza Frontiere e l’Organizzazione Mondiale della Sanità, già presenti in loco, saranno rafforzati per adottare misure preventive e per distribuire kit d’igiene.

france24

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...