Urgenza in Afghanistan, il Soccorso popolare incita a fornire assistenza

Sabrina Carbonebriridafghanistaneboulement_1_0

I sopravvissuti alle frane nel nord-est dell’Afghanistan vivono l’indigenza più totale. Il Soccorso popolare si è organizzato per fornire diretta, pronta e pratica solidarietà alle persone colpite e sfollate, in partnership con i propri corrispondenti sul terreno e nella regione. I sopravvissuti alle frane nel nord-est dell’Afghanistan sono i più indigenti. A Aab Bareek, il disastro ha lasciato migliaia di persone in condizioni di povertà, e molti di loro hanno trascorso le ultime due notti a pochi metri dalle rovine delle loro case, fragili edifici in battuto di terra che sono stati spazzati via dal diluvio. L’infausto evento è avvenuto Venerdì, 2 maggio, nel quartiere Argo della provincia di Badakhshan, regione povera e montagnosa al confine con il Tagikistan, la Cina e il Pakistan. A seguito di forti piogge, un torrente di fango e rocce è sceso lungo una valle profonda, distruggendo il villaggio di Aab Bareek. Il disastro ha provocato almeno 300 morti, secondo le autorità locali, che temono una revisione di diverse migliaia di morti. Le operazioni di ricerca per trovare i sopravvissuti sono state ufficialmente portate a termine Sabato, 3 maggio, e le autorità afghane stanno ancora cercando di fornire assistenza alle popolazioni colpite, con l’aiuto delle organizzazioni umanitarie. “Secondo le prime stime circa un migliaio di famiglie sono state colpite e 300 case sono state completamente distrutte”, cita un comunicato dell’Ufficio per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA).
Il supporto psicologico è stato messo in atto per i bambini che hanno perso i genitori come anche sono state distribuite 80 tonnellate di razioni alimentari e le tende, tuttavia, il numero resta insufficiente. La consegna degli aiuti è stata ostacolata anche dalla “mancanza di strade e dal terreno accidentato”, ha riferito il direttore della Mezzaluna Rossa locale, Abdullah Faiz. In omaggio alle vittime, il Presidente afgano Hamid Karzai ha dichiarato una giornata di lutto nazionale oggi Domenica, 4 aprile, e le bandiere afghane sono state messe a mezz’asta sugli edifici officiali.

Source: .humanite

Annunci