La Foresta ‘Molai’ un insolito capolavoro

scritto da Sabrina Carbone10305509_929922550357824_7309698354526484811_n

4a418fb8f48876a4c98e68c9cf161412_articleL’India gode di una foresta insolita dove nel banco di sabbia è nato un fiume. Ma ciò che stupisce adesso i botanici è il lavoro quotidiano della sola persona che ha dedicato la sua vita a questo compito. Nel 1979, Jadav Payeng, un giovane locale di, 17 anni della città indiana di Jorhat, aveva trovato decine di rettili morti nel banco di sabbia del fiume Brahmaputra a causa della mancanza di spazi d’ombra. Questa scoperta aveva avuto un grande effetto sul ragazzo, il quale aveva informato di questo caso i servizi ufficiali, che gli avevano consigliato di provare a piantare bambù e lo avevano aiutato fornendogli i semenzali, informa il sito web indiano ‘Mid-Day’. Nel 1980 il giovane si era lanciato in un progetto governativo destinato alla piantagione degli alberi in una superficie di 800.000 metri quadrati in un’area vicina. Payeng aveva aderito al piano come operaio, ma dopo il compimento delle opere aveva deciso di restare là e continuare a piantare vegliando gli alberi. Trentacinque anni dopo, la crociata personale di Jadav Payeng che adesso ha, 50 anni, ha portato alla creazione di una foresta quasi due volte più grande del Parco centrale di Manhattan (EE.UU.) che in realtà non doveva crescere in un suolo così sabbioso. La foresta Molai, come l’ha chiamata Payeng, non solo ha cambiato il paesaggio locale, creando un luogo d’ombra per gli animali e la gente, ma ha anche rallentato la scomparsa dell’isola — che era diminuita a causa del flusso dell’acqua nella sabbia e ha creato una vera riserva naturale per le tigri, i rinoceronti, gli elefanti, e altri animali grandi e piccoli, e molte specie di uccelli. La realizzazione insolita di Jadav Payeng, raccontata in molti documentari, ha stupito il mondo ed è un esempio di come l’umanità può creare la vita anziché estinguerla, ispirando molti attivisti ambientali ovunque
nel globo terrestre a seguire la sua passione.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...