Caccia al tesoro degli internauti per trovare l’identità di una coppia degli anni ’50

Sabrina Carbonen-LOST-AND-FOUND-large570

Harry ed Edna erano persone ordinarie, ma che avevano vissuto una vita straordinaria. Come lo sappiamo? Grazie al fotografo americano Jeff Phillips. Stabilito a Chicago, nel 2011 scopre in un negozio di seconda mano una serie di vecchie fotografie che mettono la coppia in scena. Incantato “dall’estetismo retro kitsch” delle foto, compera le 30 stampe, riempite dai loro momenti di vita. Harry e Edna erano andati alle Hawai, in Alaska, o Harry ed Edna avevano assistito a un cocktail. “Un tesoro” per Jeff Phillips, che rivolge molto rapidamente, la sua attenzione alla vita di questi due sconosciuti. La sua ossessione? Ricostituire il puzzle. Chi erano queste persone, dove e quando hanno vissuto, qual’è la loro storia? Il fotografo organizza “una caccia al tesoro” gigantesca su Internet, apre un blog dove racconta meticolosamente la proiezione delle sue ricerche, e crea una pagina Facebook con il nome evocatore: “Is this your mother?”, “questa è tua madre?”. Il pubblico di internet rimane incantato dalla storia di Harry e Edna. Alcune fotografie risalgono al 1940. In quella più recente Edna posa accanto al pannello di un parco d’attrazione. In lettere nere su fondo rosso, è leggibile la data, “1961”. Le scoperte si collegano. Poco a poco, le oltre mille foto messe online consegnano i loro segreti, sotto gli occhi avidi degli internauti. La coppia era originaria del Missouri e aveva vissuto l’età d’oro americana degli anni 50. Sposati nel 1923, non avevano mai avuto bambini. Un dettaglio, il nome di una barca o anche uno stile d’abito conduce a scoperte sempre più precise.

Il 30 agosto del 2011 Jeff Phillips riceve la mail di un’internauta particolarmente attiva nella ricerca delle identità perse di Harry e Edna. Erano le 2:30 del mattino: “Harry August Grossman e Edna Annette Lehr. Edna è morta nel 1983, Harry l’ha seguita 3 anni più tardi. Ti bacio, Jen”. Tre settimane dopo l’inizio delle ricerche, ciò che Jeff Phillip chiama “la sua piccola esperienza sulle reti sociali” era finalmente realizzata. Contattati, i nipoti e i pronipoti della coppia gli stessi rimangono stupiti: “Spaventa e allo stesso tempo conforta vedere ciò che tutta questa gente è stata pronta a fare per Harry ed Edna”. “Cosa succede quando le nostre fotografie scompaiono”, domanda Jeff Phillips sul suo blog. “Cessiamo semplicemente di esistere nello spirito della gente?”. Senza dubbio nel 2011, entrando in questo negozio di seconda mano, il fotografo aveva dato la possibilità di offrire a una coppia anni 50 una piccola eternità. Dalla fine di agosto, Jeff Phillips espone la vita di Harry e Edna al centro d’arte INTUIT a Chicago. Un sacro viaggio per la coppia del Missouri.

Annunci