La storia incredibile di Agafia, l’eremita russa che vive isolata nella foresta

Sabrina Carbone

e4a66f12e4990d46bcef7b624b477834_articleCari lettori, oggi voglio parlarvi di una bella storia scoperta dall’equipe di RT che è arrivata nella profonda taiga siberiana per conoscere la vita di una persona russa, una persona anziana che crede nella chiesa ortodossa, che vive ancora completamente isolata dalla civilizzazione ed ora ha bisogno di aiuto. Leggiamola insieme e traiamone spunto. Agafia è nata nella spopolata e lontana Repubblica russa della Hakassia, nel sud della Siberia. Quasi un secolo fa, la sua famiglia fuggjva dalla civilizzazione a seguito delle riforme religiose radicali che erano state introdotte in Russia dal capo della chiesa ortodossa, il patriarca Nikón. Molti non avevano accettato i cambiamenti e quindi avevano deciso di conservare le loro abitudini formando un settore della società russa conosciuto come ‘i vecchi che credono’. Per evitare la persecuzione religiosa, inizialmente con la chiesa ortodossa e successivamente con i sovietici, molte famiglie hanno dovuto trovare riparo negli angoli più distinti del paese. Nel 1978, una di queste famiglie era stata scoperta da un gruppo di geologi a Hakassia, i quali si erano subito resi conto che la famiglia Lykov non aveva visto nessun altro essere umano da decenni. Erano completamente autosufficienti e conservavano l’entusiasmo religioso. Con il loro modo di vestirsi e gli strumenti primitivi che utilizzavano nella loro vita quotidiana, questi anacoreti sembravano usciti dal secolo XIX. Agafia, che è una dei quattro figli della famiglia, racconta che i geologi sono stati le prime persone che ha conosciuto nella sua vita. Soltanto tre anni dopo che erano stati scoperti, i suoi fratelli si sono ammalati e sono morti, ed ora l’anziana donna di, 70 anni, è la sola sopravvissuta della famosa famiglia di eremiti, i suoi genitori sono deceduti numerosi anni fa. Al giorno d’oggi Agafia vive da sola nella taiga, lavorando duro e pregando tutti i giorni.56a90173175de6f78fc62dd965ffc985_article630bw La sola persona che vive a una distanza relativamente vicina, circa 320 chilometri, è Yerofey Sedov ex geologo, un membro del gruppo di scienziati che ha scoperto i Lykov e ha raccontato la loro storia al mondo moderno. Tuttavia, la taiga, insormontabile, complica i rapporti con i vicini. Attualmente Agafia ha un bisogno disperato di un collaboratore, ma nessuno sembra essere pronto a vivere isolato dal resto del mondo. Gli enti locali hanno provato ad aiutarla, ma arrivare a casa sua è tutta una sfida, e quindi, per il momento, le sole visite che riceve Agafia sono quelle degli orsi che con regolarità provano ad entrare nella sua umile dimora.

Official page SEBAL Facebook

Annunci