La metà dell’acqua sulla terra è più vecchia del sole

Sabrina Carboneocean

Cari lettori oggi leggevo un articolo, The ancient heritage of water ice in the solar system sulla rivista online sciencemag il quale informava della elaborazione di un nuovo studio il quale segnala che una frazione importante di acqua sulla terra non è apparsa con il sistema solare. Incredibile ma vero. In base alle ipotesi sarebbe più vecchia di un milione di anni e sarebbe apparsa nell’ambiente interstellare. I ricercatori del Carnegie Institution (con base a Washington negli Stati Uniti) sono giunti a questa conclusione studiando l’abbondanza sulla terra dell’idrogeno (H) (un componente dell’acqua la cui formula, come noto, è H2O) e uno dei suoi isotopi (la stessa molecola ma con un numero di neutroni diversi): il Deuterio. Questa relazione deuterio/idrogeno racchisua nell’acqua ha permesso agli studiosi di concepire un modello chimico che illustra l’evoluzione naturale di questo deuterio. Secondo i loro calcoli, i processi chimici nell’ambito dei dischi protoplanetari del sistema solare primitivo non possono spiegare le relazioni deuterio/idrogeno dell’acqua del sistema solare attuale.

Una parte dell’acqua del sistema solare proviene da una nuvola molecolare interstellare

Ciò significa che una parte dell’acqua sulla terra, un pò più del 50% scrivono i ricercatori nella rivista di science, proviene dal ghiaccio presente nell’ambiente interstellare prima della formazione del sole. In seguito è stata incorporata nei precursori dei pianeti ed è esistita fino ai giorni nostri. Una scoperta che implica anche, che l’acqua potrebbe essere molto diffusa in altri giovani sistemi planetari che si sono formati allo stesso modo. Durante il corso degli anni, i ricercatori hanno provato a determinare se l’acqua del sistema solare proveniva dal disco di gas, di polveri e di ghiaccio che si era formato attorno al sole alla sua nascita. Da questo disco in seguito hanno preso forma i pianeti del nostro sistema solare. Oppure sono derivati da una nuvola molecolare fredda che ha preceduto la formazione del sole. Questo nuovo studio sembra piuttosto tendere alla seconda ipotesi.

L’acqua è soprattutto sparsa nell’ambiente interstellare

”L’acqua, l’elemento più essenziale alla vita, è più vecchia del sole. Con ogni probabilità è presente in grandi quantità nei ghiacci del mezzo interstellare insieme ad altri elementi organici come anche in tutti i giovani sistemi planetari”, ha concluso Alexander Conel, principale autore dello studio. Un’indicazione importante per gli studiosi che ricercano tracce di vita in ambienti propizi al suo sviluppo nell’universo. Infatti la presenza di acqua liquida su un pianeta è indispensabile allo sviluppo della vita nel senso lato del termine. Quindi gli specialisti che tentano di trovare le tracce nei mondi lontani provano inizialmente a comprendere da dove proviene l’acqua della terra e degli altri pianeti e i corpi del sistema solare che la contengono.

Le marmellate di SEBAL

Official page SEBAL Facebook

Annunci