Mistero: Strani messaggi radio in russo captati nei pressi della Svezia

Sabrina Carboneune-activite-sous-marine-suspecte-dans-les-eaux-suedoises

Come un profumo di guerra fredda, la Svezia ha captato un’attività sottomarina sospetta nel Mar Baltico, e ha inviato navi da guerra sul posto. La Russia dal suo canto ha smentito. Le forze armate svedesi hanno inviato sabato, 18 ottobre, delle navi da guerra e degli elicotteri da sostegno attorno all’arcipelago di Stoccolma dopo che avevano ricevuto informazioni affidabili ”su un’attività sottomarina sospetta” nella regione.

Messaggi criptati in russo

Le ricerche sono cominciate venerdì, 17 ottobre, in questa zona del Mar Baltico situata a una cinquantina di chilometri da Stoccolma, la capitale. La corvette antisommergibile Visby ha partecipato alle operazioni, ha precisato la marina svedese. Secondo il quotidiano Svenska Dagbladet, l’operazione militare è stata lanciata dopo che un messaggio radiofonico in russo è stato captato su una frequenza di emergenza. Altri scambi radiofonici, criptati, sono seguiti dopo l’inizio delle ricerche, tra un punto nell’arcipelago di Stoccolma e la zona franca russa di Kaliningrad, quartiere generale della flotta russa del Baltico, ha aggiunto il giornale. Questo spiegamento delle forze ricorda le tensioni degli ultimi anni della guerra fredda, quando la marina svedese dava regolarmente la caccia ai sottomarini sospetti nelle acque territoriali.

Tensione dopo la Crimea

Nel mese di ottobre del 1981, un sottomarino sovietico, designato dagli svedesi sotto il nome di U137, era andato in secca nell’arcipelago di Karlskrona, non lontano da un’importante base navale a 500 km da Stoccolma. Il mese scorso, la Svezia ha reso noto che due aerei da combattimento russi erano penetrati nel suo spazio aereo e una protesta ufficiale è stata rivolta all’ambasciatore della Russia a Stoccolma. A causa della crisi in Ucraina e dell’annessione della Crimea alla Russia a marzo, i paesi rivieraschi dell’Est del Mar Baltico hanno annunciato le loro preoccupazioni di fronte alle ”alle ambizioni” di Mosca.

La Russia smentisce

Le autorità russe, giurano che la marina russa non ha effettuato nessuna attività insolita e non conosce nessuna situazione di emergenza. ”Le navi e i sottomarini della marina russa compiono le loro missioni nelle acque degli oceani del mondo conformemente al loro programma”, ha dichiarato un portavoce del Ministero russo della difesa, citato dall’agenzia di stampa Interfax. ”Non ci sono situazioni straordinarie, e neanche urgenti, che implicano mezzi da guerra russi”.

Acquista qui le marmellate fatte in casa di SEBAL

Acquista qui le calzature cucite a mano IX RE

Seguici anche su official page SEBAL Facebook

Annunci