Wikipedia, un algoritmo contro il cyber-vandalismo

Traduzione a cura di Dott.ssa Sabrina Carbone per SEBAL company fonte SCIENCE ET AVENIR

 

This screen shot shows the blacked-out Wikipedia website, announcing a 24-hour protest against proposed legislation in the U.S. Congress, intended to protect intellectual property that critics say could facilitate censorship, referred to as the "Stop Online Piracy Act," or "SOPA," and the "Protect IP Act," or "PIPA." (AP Photo/Wikipedia)/NYBZ127/120118022926/AP PROVIDES ACCESS TO THIS PUBLICLY DISTRIBUTED HANDOUT PHOTO PROVIDED BY WIKIPEDIA, FOR EDITORIAL PURPOSES ONLY. /1201181835
This screen shot shows the blacked-out Wikipedia website, announcing a 24-hour protest against proposed legislation in the U.S. Congress, intended to protect intellectual property that critics say could facilitate censorship, referred to as the “Stop Online Piracy Act,” or “SOPA,” and the “Protect IP Act,” or “PIPA.” (AP Photo/Wikipedia)/NYBZ127/120118022926/AP PROVIDES ACCESS TO THIS PUBLICLY DISTRIBUTED HANDOUT PHOTO PROVIDED BY WIKIPEDIA, FOR EDITORIAL PURPOSES ONLY. /1201181835

Di Arnaud Devillard pubblicato il 04/12/2015

INTELLIGENCE. Quasi mezzo milione di volte al giorno, Wikipedia subisce una modifica da parte di uno dei suoi benevoli contribuenti. Un bel numero. Soprattutto quando si sa che ciascuna di queste modifiche richiede una verifica che comporterà a volte una correzione. Wikimedia Labs struttura di ricerca della fondazione Wikimedia, incaricata della promozione dell’enciclopedia di collaborazione, ha messo a punto un presunto sistema d’intelligence artificiale allo scopo di fare una selezione delle modifiche errate ma fatte in buona fede e quelle effettuate da parte di coloro che vogliono compromettere un articolo, il cosiddetto cyber-vandalismo. Detto ORES (Intelligenza artificiale al servizio della qualità) è messo a disposizione dei contribuenti, ed è un sistema di ”apprendimento automatico”, in altre parole un software di apprendimento le cui prestazioni migliorano man mano che viene utilizzato e confrontato a dei dati. L’idea? Inviare un allerta (detta ”Damaging”) ad uno sviluppatore incaricato di rivedere una modifica tenuto conto che si tratta forse di un caso di cyber-vandalismo. Questa allerta si genera a partire da un calcolo di probabilità, non dalla certezza che c’è un problema.

Ridurre la perdita dei contribuenti in Wikipedia

Per arrivare ad ottenere tutto ciò, il software è stato dotato di una banca dati di esempi di correzioni annotate. È stata costituita dagli editori di Wikipedia che dispongono di un software dedicato a ciò e disponibile sotto forma di codice sorgente fornito su una pagina Wikipedia. La sfida di questo progetto, come hanno spiegato chiaramente i suoi responsabili sul blog di Wikimedia, non è soltanto quello di migliorare gli interventi degli sviluppatori. Ma è anche un mezzo per arginare la perdita del numero dei contribuenti dell’enciclopedia. I nuovi arrivati infatti si sentono regolarmente scoraggiati a continuare in seguito a reazioni troppo brusche e poco diplomatiche dei più anziani, pronti a sospettare di un tentativo di vandalismo anche se non è il caso. ORES è dunque un mezzo per eliminare la soggettività umana nel circuito delle correzioni-revisioni-convalide. Dopo tutto, l’ORO di ORES corrisponde a ”Obiettivo revisione” (revisione oggettiva). Tutto uno programma.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...