Industria: Promuovere le regioni interne

Traduzione a cura di Dott.ssa Sabrina Carbone per SEBAL company di Sabrina Carbone fonte L’economiste maghrebin

Kasserine-1-680x340

La creazione di cinque tecnopoli, decisa sul principio della discriminazione positiva a profitto delle regioni svantaggiate, dove la disoccupazione ha raggiunto dei tassi elevati, rientra nel quadro della promozione dell’investimento nelle regioni interne e nel rafforzamento dello sviluppo regionale. Per conoscere lo stato di avanzamento di queste zone e le varie difficoltà che incontrano, il Ministro dell’industria, Zakaria Hamad, ha tenuto questa mattina una riunione con i responsabili di cinque tecnopoli situate a Médenine, a Kef, a Kasserine, a Tozeur e a Kébili, durante la quale ha insistito sull’importanza di accelerare le opere di assetto per facilitare soprattutto la creazione di nuovi progetti. ”Le procedure amministrative lente non devono essere uno svantaggio davanti alla realizzazione di nuovi progetti. L’approccio deve essere orientato verso la sistemazione di grandi superfici di oltre 50 ettari”, ha raccomandato. Per il Ministro, ciò significa che bisognerà predisporre di un calendario preciso, una sorta di map road, che riguarderà le tappe di realizzazione delle opere di assetto. Hamad non ha trascurato di invitare i presenti a operare e a promuovere queste tecnopoli non soltanto per attirare gli investitori stranieri ma anche gli investitori tunisini, in particolare quelli della regione dove saranno collocate le tecnopoli. ”A mio parere occorre mettere in rilievo i vantaggi competitivi di ogni regione ed eventualmente permettere ad ogni regione di fare affidamento su questi vantaggi propri per attirare gli investitori”, ha dichiarato.

Advertisements